EMILIO VILLA { } DAVIDE ANDREATTA

In un articolo cumulativo, appena prima della distrazione da solleone, presentiamo le nostre due ultime pubblicazioni uscite a breve distanza l’una dall’altra.

AA.VV – Emilio Villa | la scrittura  della Sibilla

DAVIDE ANDREATTA – INSERT KOINÈ

 

 

Emilio Villa

Emilio Villa è stato artista, poeta, biblista, intellettuale, fondatore di riviste e iniziative culturali, promotore di talenti artistici nonché fermo sostenitore di valori dell’avanguardia.

Il libro su Emilio Villa ha richiesto due anni di lavoro, ma in realtà tre se prendiamo in considerazione il fatto che il progetto nasce per il centenario dell’autore, come pubblicazione digitale apparsa  su  f l o e m a – esplorazioni della parola (e ivi ancora consultabile) il 30 maggio 2014.
Dopo l’ebook -il primo in rete con una sostanziosa antologia poetica minima e con l’articolato sostegno di sei critici- è iniziato il percorso per il reperimento di nuove risorse intellettuali e finanziarie, per poter arrivare alla stampa di uno dei nostri libri più importanti sotto tutti i punti di vista.
Grazie al sostegno del Centro Studi Sara Valesio di Bologna (soprattutto nella persona di Paolo Valesio) siamo riusciti a mettere a catalogo un libro che rappresenta il naturale completamento del fondamentale “Opera poetica” uscito nel 2014 per i tipi de L’Orma e curato da Cecilia Bello Minciacchi.

Rispetto all’ebook originale sono stati aggiunti tre nuovi testi critici, due pezzi introduttivi e una intervista al figlio di Villa, Francesco. Il libro dunque contiene i saggi di:
Aldo Tagliaferri
Cecilia Bello Minciacchi
Gian Paolo Renello
Ugo Fracassa
Carlo Alberto Sitta
Giorgio Barbaglia
Enzo Campi
Chiara Portesine
Fausto Curi

e due testi introduttivi a firma di:
Fabrizio Bondi
Paolo Valesio

per la riproduzione dei testi di Emilio Villa si ringraziano Francesco e Stefania Villa.

Caratteristiche del volume:
F.to: 21,5 x 16,5
Pagg.: 240
Copertina: b/n
Confezione: brossura
Prezzo: euro 18,00

Il libro può essere richiesto direttamente all’indirizzo: info@diaforia.org o  sui maggiori siti librari in rete: IBS, AMAZON, LA FELTRINELLI, UNILIBRO, etc.

 

 

Davide Andreatta

Davide Andreatta (1992), nato a Verona e laureato in Filosofia presso Ca’ Foscari. Parte dei suoi lavori è comparsa sul sito-progetto collettivo Descrizione del mondo.
insert koinè è il suo primo libro di scrittura, il secondo Mostly heard, rarely seen uscirà nel corso del 2017 presso Oèdipus Edizioni.

Anche la gestazione del libro di Andreatta in realtà è stata piuttosto lunga per arrivare a comporre, di concerto con l’autore, una scelta piuttosto corposa e significativa dal coacervo originario insert koinè. Ci piace sostenere il lavoro di questo giovane autore in ragione della singolarità della proposta. Con insert koinè ci troviamo di fronte a un dettato magmatico che fluisce equidistante sia dal lirismo che dallo sperimentalismo autocosciente. Nell’avvicendarsi dei testi e delle immagini la sensazione è quella di un continuo rammendare uno spaesamento che proviene dalla proiezione di ciò che fu. Quello che vediamo, con una massiccia dose di ironia, è la luce di una stella chiamata linguaggio, ormai morta. L’intento di Andreatta è più di carattere filosofico/gnoseologico che non poetologico, laddove la conoscenza passa attraverso un impianto poetico che tenta una risemantizzazione del reale creando, nel suo farsi, la teoria stessa di segno e significato.
«Non c’è testo (preferiamo “testo” a “discorso”, in assenza di cose migliori per definire queste operazioni) che sia omogeneo, il che significa che ogni testo è attraversato, limato, fiancheggiato, esausto, sfaldato da un’eccedenza in forma, per quello che forma non è, di figura, un’ec(c’è)denza che non c’è, non è semplicemente presente. Il sistema dell’intendersi-parlare non è cieco. E tuttavia le cose fanno segno» (Davide Andreatta “Nota (mappa)”).

Completa il libro una postfazione di Sonia Caporossi che scrive anche:
“In questo senso, quella di Andreatta è una testualità che de-cade continuamente in senso scientifico, materico, trasformandosi ontologicamente, nel suo processo di decadimento fisiologico, in più oggetti corporei differenti in barba alla legge di conservazione dell’energia, in virtù del fatto che la letteratura non è un sistema isolato, bensì aperto. Quello di Davide Andreatta è un sistema linguistico a-sistematico proprio in quanto metalogico, è scrittura che non ha intenzione di dire altro da sé, è un gioco ultracostruttivistico del linguaggio affascinante e onnipervasivo e proprio in quanto tale, per essere fruito completamente, abbisogna del pieno azzeramento delle facoltà analitiche, della dimissione di qualsiasi pretesa ermeneutizzante, in una parola: ha bisogno di raccoglimento.”

Caratteristiche del volume:
F.to: 14,5 x 20,5
Pagg.: 64
Copertina: b/n
Confezione: brossura
Prezzo: euro 10,00

Il libro può essere richiesto direttamente all’indirizzo: info@diaforia.org o  sui maggiori siti librari in rete: IBS, AMAZON, LA FELTRINELLI, UNILIBRO, etc.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *