CCH – no details

Il nuovo appuntamento su artriOOOps! prende in esame il pensiero e l’opera di CCH, eclettico artista livornese, incatalogabile per vocazione e apolide per scelta. Verrà presentato un testo inedito del critico Paolo Emilio Antognoli Viti che prende le mosse da un colloquio tra CCH e il decano Giorgio Bonomi. Con una matrice fortemente letteraria, ma rigorosamente antididascalico, CCH coniuga l’approvvigionamento di materiali industriali, talvolta molto ricercati, con il recupero di objets trouvés poveri, spesso di scarto. Una materia “nera” quindi che l’artista rivivifica dopo un laborioso procedimento di metabolizzazione che infonde lo pneuma attraverso connotazioni simboliche, storiche e letterarie. Tranne … Continua a leggere →

#nuovicodici [(col senno di poi)]

  In occasione dell’ottava edizione della Biennale di Soncino intitolata “A Marco”, 33 artisti hanno esposto presso Palazzo Stanga Trecco, centro storico di Cremona, nella mostra collaterale #nuovicodici: dieci sezioni per individuare un percorso alla scoperta dei variegati codici espressivi dell’arte contemporanea. A distanza esatta di 148 giorni dalla chiusura della mostra intervistiamo Matteo Galbiati, uno dei curatori della rassegna.   – Come si prefigura #nuovicodici nel panorama della sperimentazione artistica? Quali sono stati i parametri per la selezione degli artisti? La selezione degli artisti, suddivisa in “stanze” differenti e indipendenti, pur in un quadro complessivo globale e armonico, è … Continua a leggere →

Vincenzo Marsiglia – Arte digitale

Con il secondo appuntamento di artriOOOps! presentiamo Vincenzo Marsiglia artista cosentino che opera tra Savona e Cremona. L’articolo è corredato da un testo critico scritto per l’occasione da Niccolò Bonechi e un’intervista all’artista realizzata durante Artefiera Bologna 2014  presso lo stand Bonioni Arte di Reggio Emilia. A chiudere un breve contributo critico. ARTE DIGITALE/ARTE POPolare di Niccolò Bonechi Conosco l’opera di Vincenzo Marsiglia da anni; ho curato esposizioni ed eventi a lui dedicati, e abbiamo discusso a lungo insieme, soprattutto delle grandi possibilità di sviluppo del suo lavoro e delle derivazioni storiche da cui attinge stimoli e avvia riflessioni. Una di … Continua a leggere →

David Paolinetti – sculture e disegni

TRANSIZIONI DAL BRUT→(TO) di Giuseppe Calandriello e Daniele Poletti  Nel Laocoonte1 Lessing, contravvenendo alle convenzioni classiche per cui l’arte dovrebbe rappresentare esclusivamente il bello2, osserva che, essendo la bruttezza prevalente nella realtà rispetto alla bellezza, ed essendo l’arte mimesi della realtà, anche il brutto debba essere rappresentato. Questa teoria sembra attagliarsi perfettamente ai lavori di David Paolinetti, primo artista (toscano) che presentiamo su artriOOOps!; anzi le parole di Lessing vengono portate all’esasperazione: i risultati estetici hanno d’acchito una violenza espressionistica, ma condensano una stratificazione piuttosto variegata di referenti figurali e concettuali, che portano a un percorso estremamente evocativo e personale. … Continua a leggere →